Author: Architecture of Doom

polychroniadis: St. Elizabeth’s Hospital reno…

polychroniadis:

St. Elizabeth’s Hospital renovation, Washington DC.

germanpostwarmodern: Church St Michael (1958-6…

germanpostwarmodern:

Church St Michael (1958-60) in Wuppertal, Germany, by Klaus Göbel. Concrete sculpture by Rudolf Peer.

igitalia: 📷 @cangia 📍#MonteGrappa ⠀ Sulla ci…

igitalia:

📷 @cangia
📍#MonteGrappa

Sulla cima più elevata sorge un sacrario militare, progettato dall’architetto Giovanni Greppi con la collaborazione dello scultore Giannino Castiglioni e inaugurato il 22 settembre 1935.
Nel corpo centrale del monumento sono custoditi i resti di 12.615 caduti, di cui 10.332 sono ignoti. Il monumento è composto da cinque gironi concentrici posizionati uno sopra all’altro in modo da formare una piramide. Nella sommità sorge il sacello della “Madonnina del Grappa”.
Dal piazzale si può vedere la suggestiva Via Eroica, che partendo dai pendii del tempio arriva fino al Portale di Roma, dove si possono trovare 14 cippi di pietra che portano scritti i nomi legati alle località che sono state interessate dalla Grande Guerra. A nord-est del Portale di Roma, invece, sono state inumate le salme di 10.295 caduti austroungarici, di cui 10.000 ignoti.
Dal piazzale antistante l’ossario si può vedere la Galleria Vittorio Emanuele terzo, un’estesissima opera di fortificazione sotterranea i cui condotti portano alle varie caverne, dove un tempo erano piazzati gli armamenti. Accanto all’entrata della galleria sorge la caserma Milano, ora museo storico con annessa sala di proiezione di documentari sulla Grande Guerra.
A pochi metri dal sacrario, nei pressi di una caverna nella quale 7 partigiani sono stati arsi vivi dai nazifascisti, sorge dal 1974 una statua in bronzo “al Partigiano”. Il monumento è stato realizzato dallo scultore Augusto Murer.
Nei pressi del Sacrario si trova una vecchia Base dell’Aeronautica Militare operativa negli anni settanta. Ospitava l’Area Controllo (radar) di una Batteria di missili antiarei Nike-Hercules del 64º Gruppo I.T. (Intercettori Teleguidati) e successivamente un centro per la sorveglianza delle telecomunicazioni dell’Esercito Italiano. Oggi lo stabile versa in pessime condizioni.


👍 Segui tutte le storie nella nostra pagina Facebook
📝 #ig_italia #italia #ig_italia_borghiecitta #italy (presso Monte Grappa)

juliusnielsen: poetryconcrete: Museum August…

juliusnielsen:

poetryconcrete:

Museum Augusto Murer, Falcade, Italy.

Anybody knows who is the architect?

Giuseppe Davanzo

sosbrutalism: 🐮🐮🐮🐮🐮🐮🐮Giuseppe Davanzo: …

sosbrutalism:

🐮🐮🐮🐮🐮🐮🐮

Giuseppe Davanzo: Boario Forum, Padova, Italy, 1965–1968

Photo: Giuseppe Davanzo

the-monumentalist: Khatyn Memorial Complex Sc…

the-monumentalist:

Khatyn Memorial Complex
Sculptor: Sergei Selikhanov
Completed: 1967-69
Khatyn, Belarus (Formerly Soviet Union)
Photo © Darmon Richter — view on Instagram https://ift.tt/2TWJu8G

modernism-in-metroland: Church of St Gabrie…

modernism-in-metroland:

Church of St Gabriel, Archway (1968) by Gerard Goalen

IImage from RIBApix

Modernism in Metro-Land

shihlun: Ikko Narahara, Island without Green …

shihlun:

Ikko Narahara, Island without Green ― Views of Gunkanjima

from “Human Land″, 1954-57.

nihonnoie: Katsuhiko Ohno 1970, Sekisui Heim M…

nihonnoie:

Katsuhiko Ohno

1970, Sekisui Heim M1

scavengedluxury:

scavengedluxury:

BIZ Hochhaus, Basel. March 2019.